The Session: Amore e Buchi Neri

scritto e diretto da Marco Cecili e Gioia Raiti
con: Stefania Chiara Cavagni, Federica Battaglia, Marco Cecili, Martina Maiucchi, Flavia Maccaferri, Gioia Raiti, Giulio Maccaferri

 

copertina session

The Session è un’opera teatrale unica nel suo genere: come una jam session musicale, in questo spettacolo 4 corti teatrali si susseguono, tra prosa e performance fisica, raccontando un’unica storia, quella di uno psichiatra, il dottor Furbi, che improvvisamente si ritrova in un buco nero, unico luogo nell’Universo che lo isola dalla sua razionalità e lo fa viaggiare nel tempo, ove rivivrà e comprenderà la verità sull’amore.

gruppo finale Civitella

“Amare un’opera è un’impresa titanica.”

Così come amare qualcuno, prima che se stessi. Grazie al buco nero dunque il dottor Furbi ripercorre la sua esistenza, attraverso i suoi casi clinici più influenti, nella totale assenza di razionalità. Nel tentativo di unire i pezzi di un puzzle che lo porterà a scomporsi – così come la luce sembrerebbe scomporsi  in un buco nero – il nostro psichiatra inizierà un viaggio a ritroso nel tempo e rivivrà l’incontro con Margherita, una ragazza viziata poco più che adolescente, frutto dell’eccesso di velocità della vita contemporanea e del suo inutile consumismo; si ritroverà poi nei sogni di Sara, la sua piccola paziente che soffre di schizofrenia ebefrenica, insieme ad un amore maturo ancora inesploso, la maestra Chiara. Infine, poco prima di entrare nell’ammasso gravitazionale del buco nero della sua esistenza, arriverà agli albori del suo lavoro psichiatrico e ritroverà Regina, paziente sociopatica, che non è riuscito a salvare dalla pazzia. La consapevolezza di quel fallimento darà origine, nel dottor Furbi, ad un senso di vuoto, colmabile solo da lei, il più grande amore della sua vita buttato via per una frustrante carriera: Morgana. Lo psichiatra e la sua amata rivivranno quell’amore inesploso, con la stessa potenza gravitazionale di due stelle binarie che hanno deciso di scontrarsi: l’origine del buco nero è dietro l’angolo. Nel momento dell’ “attracco”, i due amanti si riuniranno finalmente nello spazio-tempo.

Non ci sono limiti alla voglia di conoscenza e in The Session il limite fisico di un buco nero è superato dall’amore, unica forza che attraversa lo spazio-tempo e lo influenza. Il viaggio del dottor Furbi è un continuo superamento dei propri limiti per tornare, infine, all’origine di tutto.

anonimo gruppo gruppo2 margherita morsi regina regina1 sara1 sara2 sirio sirio1 sposi stefy uno

Annunci